Connect with us

Basket

NBA, competizione profittevole o impossibile da pronosticare?

Scoperta interessante nel campo bettistico sul campionato americano più famoso al mondo!

Da quando ho iniziato a seguire l’NBA mi sono accorto che nel 90% delle giornate uscivano almeno 1 o 2 risultati a sorpresa rendendo quasi inutili qualsiasi tentativo di studiare in modo minuzioso le partite controllando stati di forma e assenze. Statistiche alla mano ho deciso di cercare un metodo che mi permettesse alla lunga di stare in profitto senza aver bisogno di studiare le partite. Ho iniziato quindi a fare un report storico dei risultati e relative quote della stagione 2017/2018 e 2016/2017. Il risultato su campione di 777 partite mi ha sorpreso più del previsto.

Lo studio si basa sul giocare a massa pari (stesso importo) sempre e solo sulla squadra sfavorita dai bookmaker indifferentemente dalla quota. Mi sono imposto che la quota deve essere almeno >2,00. A sinistra possiamo vedere la massima esposizione negativa della cassa e la massima esposizione positiva: giocando un 2% (2€) su ogni partita, partendo da 100€ abbiamo toccato al massimo un -30% riuscendo però a raggiungere un +170% finale. Nella tabella di destra nel frattempo cercavo di restringere sempre di più il campo e trovare il metodo con performance migliore. Vediamo che su 777 partite analizzate abbiamo 282 Win e 495 L che ci lasciano un utile di 133€. Volendo diminuire le selezioni, come detto prima, ho cercato di capire da dove venisse la percentuale di profitto maggiore e ho deciso di dividere le partite in base alle quote, ovvero se la quota della sfavorita è sopra a 3,5 o sotto. Sorprendentemente l’utile maggiore arriva dalle quote >3,5 in cui abbiamo 54W e 169L che ci portano un utile di quasi 87€ con un ROI del 19,6%, davvero invidiabile. Analogamente lo stesso discorso lo potete fare con le quote sotto al 3,5. Qui sotto vi lascio l’andamento della cassa durante questo studio.

Visti i risultati degli anni scorsi quest’anno, quando il tempo lo permette, sto cercando di tenere traccia allo stesso modo delle partite della stagione 2018/2019 con l’aggiunta di un metodo che vi spiegherò di seguito. Il metodo 1 è quello spiegato sopra, il metodo 2 consiste invece di giocare l’handicap positivo sulla sfavorita in modo di arginare le varianze negative che andremo ad incontrare. Il metodo 3 invece è semplicemente l’unione dei due precedenti. Come vedete anche qui la fonte principale dell’utile sono le quote >3,5 dimostrando che non è un caso quello che è successo gli anni prima. Vi lascio il Link drive per tenere monitorato quando volete il nuovo file che sto lentamente aggiornando!

 

Comments

Prodotti

Advertisement

Facebook

Advertisement

vuoi ricevere gli articoli per email?

More in Basket